fosse biologiche

La manutenzione delle fosse biologiche: la guida, i consigli

Le fosse biologiche sono quei condotti nei quali fluiscono le acque nere e grigie dei condomini, con tutti i rifiuti liquidi e semi-liquidi.

Le fosse biologiche sono quindi assolutamente fondamentali per il buon andamento di una parte importante del condominio e non a caso è necessario impegnarsi nella loro manutenzione.

Se le fosse biologiche dovessero dare dei problemi o ostruirsi, infatti, sarebbe necessario chiamare degli esperti per intervenire e per ripulirle ed eliminare eventualmente ciò che impedisce il passaggio delle acque nere e grigie.

 

Rivolgersi a ditte specializzate

Gli interventi sono condotti da ditte specializzate, ad esempio nel capoluogo lombardo è abbastanza noto Spurghi Milano, che effettuano interventi di ogni tipo, anche d’urgenza e notturni.

Tuttavia una accurata manutenzione delle fosse biologiche può evitare di arrivare al punto di dover chiamare qualcuno per disostruire le fosse. Ma come si mantiene pulita la fossa del condominio? Quali sono i consigli più utili da tenere in considerazione?

 

Come prendersi cura delle fosse biologiche

Per evitare miasmi, cattivi odori, o addirittura perdite di liquami, il nostro consiglio è quello di tenere sott’occhio in continuazione la salute delle fosse biologiche. Ecco qualche consiglio per farlo.

  1. Svuotare con una certa frequenza le fosse. La fossa dell’abitazione dovrebbe essere svuotata periodicamente per evitare che si possano accumulare i rifiuti solidi, i quali, a lungo andare, possono creare una sorta di barriera e quindi ostruire il flusso dei liquidi. La legge stabilisce che lo spurgo delle fosse biologiche debba avvenire almeno una volta all’anno. Tenendo in considerazione le vostre specifiche esigenze, potete proceder allo svuotamento anche una volta ogni sei mesi. Ovviamente la pulizia della fossa è affare di esperti: chiamate la ditta di spurghi Milano più vicina a voi per sapere quali servizi offre.
  2. Non gettare nulla nello scarico che possa ostruirlo. Nel wc non bisogna gettare altro che carta igienica, meglio ancora se biodegradabile. Non gettare mai olio di cottura, carta di giornale, fondi di caffè, assorbenti igienici.
  3. Non esagerare con l’uso di detersivi e di prodotti chimici. Purtroppo oggi spesso e volentieri nelle case di fa un abuso di detersivi e di prodotti chimici, ma invece bisognerebbe limitarne l’uso. Questo perché i prodotti chimici possono alterare le modalità di sedimentazione delle sostanze solide nella fossa, e a lungo andare, a contatto con le pareti, possono anche corroderle e possono causare delle perdite e cattivi odori. Per questo (e anche per non inquinare l’ambiente) sarebbe meglio non esagerare con i prodotti chimici.

 

Lascia un commento